dolci

Zucchero: 5 Cucchiaini in Meno al Giorno per Ridurre Rischi


Lo sappiamo: è difficile, se non arduo, resistere ai dolci (qualche trucco qui).

Gelati, ciambelloni, bibite analcoliche, caffè zuccherati, biscotti, persino la maggior parte degli yogurt… la quantità di zuccheri che assumiamo ogni giorno è davvero impressionante.

Eppure, secondo le indicazioni del ministero della salute di alcuni paesi, basterebbe diminuire il quantitativo di zucchero assunto ogni giorno di 5 cucchiaini per restare in un “territorio sicuro”, per così dire, soprattutto dal rischio di obesità, e poi anche da altre malattie.

Lo zucchero, dicevamo, è contenuto negli alimenti meno sospetti: pensate, ad esempio, agli yogurt. A parte gli yogurt bianchi e “senza grassi”, la maggior parte degli yogurt alla frutta che troviamo nei supermercati sono pieni di zuccheri: quindi crediamo di fare una merenda sana, e la diamo anche al nostro bambino, e in realtà assumiamo una quantità di zucchero che, seppure non eccessiva, si va comunque ad aggiungere a quella presente negli altri alimenti che mangiamo nel resto della giornata.

Oppure, pensiamo al succo di frutta: tranne quelli di arancia o pompelmo 100%, tutti gli altri (mela, pera, albicocca, ace) sono delle vere bombe zuccherine. E anche i cereali per la colazione, che tutti ci propinano come prodotti sani e dietetici, in certi casi hanno più zuccheri che cereali!
Questi sono i cibi non sospetti, poi ovviamente consideriamo quelli ormai incriminati da tempo, come le bevande analcoliche: pensate che la lattina rossa della famosa bibita scura (e tutte le altre “colleghe”) contengono una media di sette cucchiaini pieni di zucchero.

Basterebbe, secondo le indicazioni degli esperti, cercare quantomeno di ridurre la quantità di zucchero assunta di cinque cucchiaini in meno. E non vanno sostituiti con l’aspartame: l’aspartame, secondo alcuni studi, è cancerogeno, e lo troviamo in tutti i prodotti che si vantano di essere sugar free.

Largo, quindi, al miele e ai dolcificanti naturali.
La speranza, comunque, è che i governi di tutto il mondo facciano leva sulle industrie alimentari affinché dimezzino o quantomeno riducano l’uso di zucchero nei prodotti, specie da quelli più amati dai bambini, come merendine e bibite.

Foto tratta dalla rete

dolci

cup cakes

Condividi su Google Plus

1 Commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *