Bere il Caffè in Gravidanza

Si Può Bere il Caffè in Gravidanza?


Le donne in gravidanza si preoccupano sempre di tutto quello che assumono perché temono – giustamente – di poter causare dei danni al feto che portano in grembo.

Assodato che gli alcolici sono tra le cose che è bene non assumere in gravidanza, un altro dubbio “tormenta” le donne in dolce attesa: il caffè si può bere tranquillamente oppure è meglio non assumerlo, dato il suo contenuto di caffeina?
La risposta a questa domanda è molto rassicurante e arriva direttamente dall’Efsa, ovvero l’Autorità europea per la sicurezza alimentare. In un comunicato ha dato voce proprio ai dubbi delle future mamme, chiarendo che:

Nel caso di donne in gravidanza l’assunzione di caffeina fino a 200 mg al giorno non solleva preoccupazioni per la salute del feto. Inoltre, dosi singole di caffeina fino a 200 mg non destano preoccupazioni per la sicurezza degli adulti (18-65 anni), anche se consumate meno di due ore prima di un esercizio fisico intenso.

Quindi le donne in gravidanza possono assumere fino a 200 mg al giorno senza problemi: una quantità che corrisponde, più o meno, a due tazzine di caffè al giorno.

L’Eufic, l’European food information council ha precisato:

Il contenuto medio di caffeina è di circa 85 mg per 150 ml (1 tazza) nel caffè tostato macinato, di 60 mg nel caffè istantaneo, di 3 mg nel caffè decaffeinato, di 30 mg nella foglia o nella busta di tè, di 20 mg nel tè istantaneo e di 4 mg nel cacao o nella cioccolata calda. Un bicchiere (200 ml) di una bevanda analcolica che contiene caffeina, ha un contenuto medio di caffeina di circa 20-60 mg.

Quindi: caffè in gravidanza sì, ma con moderazione!
Leggi anche: Il Caffè Fa Bene alla Vista: Lo Dimostra uno Studio

Foto tratta dalla rete

Bere il Caffè in Gravidanza

Si Può Bere il Caffè in Gravidanza?

Condividi su Google Plus

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *