noci, fonti di zinco

Le Noci Possono Aiutare Chi Soffre di Insonnia


Le noci possono aiutare le persone che soffrono di insonnia a ritrovare il meritato riposo notturno.

La mancanza di sonno, oppure un sonno interrotto varie volte per notte, comportano dei danni – a lungo andare – perché provoca delle alterazioni a livello metabolico.
Uno studio dei ricercatori del Medical College of Wisconsin di Milwaukee ha persino messo in evidenza come un sonno fortemente alterato possa, nel lungo periodo, comportare anomalie nelle cellule del fegato, dell’intestino, del cuore, dei polmoni e della milza.

Una delle soluzioni per ritrovare la sonnolenza è anche quella di mangiare degli alimenti che possano rilasciare sostanze tali per cui l’organismo possa “rilasciarsi” al sonno.

Tra questi alimenti ci sono proprio le noci: questa frutta secca innalza in modo naturale il livello di melatonina.
La melatonina, prodotta da una ghiandola del cervello, agisce sull’ipotalamo e consente di regolare il ciclo sonno-veglia.

Per le persone che soffrono di insonnia o che non riescono a dormire più di un certo totale di ore filate, mangiare qualche noce ogni giorno può aiutare.
Tra l’altro è importante mangiare noci e frutta secca in generale (come noci di macadamia, mandorle, noci brasiliane, pistacchi, pinoli, nocciole) perchè riducono la glicemia e i trigliceridi, e quindi possono aiutare nella prevenzione del diabete e delle malattie cardiovascolari, come ha evidenziato uno studio del Clinical Nutrition and Risk Factor Modification Centre del St. Michael’s Hospital (Canada). Leggi: La Frutta Secca Può Contrastare il Diabete e le Malattie Cardiache.

Anche i kiwi, come le noci, sono una frutta consigliabile per chi soffre di insonnia: mangiati un paio d’ore prima di coricarsi, essi possono coadiuvare nel corretto funzionamento del ciclo del sonno, perché sono una fonte concentrata di antiossidanti e di serotonina (il neurotrasmettitore che regola l’appetito).

Insomma, se vi manca il sonno… non fatevi mancare noci e kiwi!

Foto tratta dalla rete

noci, fonti di zinco

noci, fonti di zinco

Condividi su Google Plus

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *