pesce spada

Mercurio nel Pesce: Quali Evitare e Quali Mangiare anche in Gravidanza


L’allarme mercurio nel pesce sta diventando un argomento sempre più dibattuto. È di poche ore fa la raccomandazione diramata dalle due agenzie Usa per la salute e l’ambiente, la Food and Drug Administration (Fda) e la U.S. Environmental Protection Agency (Epa) riguardo alle donne in gravidanza: bisogna evitare di assumere, se si è incinte, alcuni tipi di pesce. Nello specifico si tratta di pesce spada, squalo, tilefish del Golfo del Messico e sgombro reale, che sarebbero i pesci più ricchi di mercurio.

Il mercurio nel pesce non deve però essere un deterrente all’assunzione di pesce in generale: esclusi i prodotti ittici sopra indicati, il mare offre tantissime altre varietà di pesci che possono essere mangiate in tranquillità.

Le donne in gravidanza, anzi, dovrebbero assumere più pesce del solito perché esso è ricchissimo di Omega 3, dei grassi essenziali per l’organismo perché abbassano i livelli di trigliceridi nel sangue e contrastano l’insorgenza di malattie dell’apparato cardiovascolare. Inoltre il pesce è da preferire di gran lunga rispetto alla carne, per il suo valore nutritivo e le sue proprietà.

Il pesce, quindi, anche secondo le raccomandazioni di Stepehn Ostroff della Fda, non deve affatto essere escluso dall’alimentazione delle donne in gravidanza o in fase di allattamento: eliminare il pesce dalla dieta significa privarsi di importanti sostanze nutritive per la crescita e lo sviluppo del neonato.

Tornando al mercurio nel pesce e alle specie da evitare, bisognerebbe anche cercare di limitare il consumo di tonno bianco (albacora).

Quali sono invece i pesci che possiamo mangiare senza problemi, anche se siamo in gravidanza e fase di allattamento?

Via libera a gamberi, salmone, merluzzo, merlani, tonno in scatola, tilapia, pesce gatto, la cui quantità di mercurio è molto al di sotto del pericolo.

Da sapere: gli effetti tossici del mercurio possono essere contrastati se si assume, contemporaneamente, cibo ricco in selenio come cereali, lievito di birra, certi tipi di molluschi oppure degli integratori alimentari specifici.

Foto tratta da Marlacucina

pesce spada

pesce spada

Condividi su Google Plus

1 Commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *