kelp

Kelp: le Alghe Marine Trend dell’Alimentazione 2015


Anche se non siamo sirenette e sirenotti, le alghe dovremmo mangiarle: anzi, esse stanno diventando il nuovo trend dell’alimentazione.
Per essere aggiornati su quelle che sono le tendenze alimentari di quest’anno, dobbiamo assolutamente saperne di più su questo kelp, che sta diventando il must tra i salutisti e gli chef.

Ebbene, il kelp non è altro che un insieme di alghe marine. Si tratta di un supercibo, o superfood per dirla all’inglese, perché il kelp fa benissimo al nostro corpo. Contiene, infatti, molto calcio, iodio e una grande quantità di antiossidanti, che sono fondamentali nella battaglia contro l’invecchiamento e la degenerazione delle cellule: quindi, per capirci, non solo aiutano a combattere l’invecchiamento della pelle (le rughe) ma anche quello degli organi interni.

La nutrizionista Geeta Sidhu Robb ha spiegato al giornale inglese Daily Mail:

Lo iodio nutre la tiroide, l’importantissima ghiandola che controlla il metabolismo. I problemi relativi alla tiroide sono i primi ad arrivare quando si perde un equilibrio e si è eccessivamente affaticati.

Ma c’è anche di più, perché lo iodio fa benissimo soprattutto alle donne, che sembra lo assumano in ridottissime dosi (cosa che può portare a sviluppare patologie alla tiroide):

Le alghe e il kale sono molto diversi tra loro e servono per cose diverse. Per esempio il kale non possiede iodio, anche se possiede magnesio e calcio, mentre il kelp possiede tutte queste cose. Per questo consumare le alghe ci offre un livello di salute più completo.

Ma come si mangia il kelp? Lo si può mescolare alle insalate, alle zuppe, ci si possono fare dei frullati oppure lo si può fare al forno per farlo diventare bello croccante.

Tra l’altro il kelp è molto usato nell’alimentazione giapponese, che è risultata quella che più allunga la vita rispetto alle altre. Leggi: La Cucina Giapponese Fa Vivere Più a Lungo: Ecco Cosa Si Mangia

kelp

Piatto a base di kelp

Foto tratta dalla rete
Fonte: Daily Mail

Condividi su Google Plus

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *