cane e padroncina

I Cani Possono Distinguere Espressioni di Rabbia e Felicità


I nostri amati amici cani sono in grado di distinguere visi umani felici e arrabbiati. L’incredibile scoperta è stata fatta da un team di scienziati cognitivi dell’Università di Medicina Veterinaria di Vienna, Austria. I risultati della scoperta sono stati pubblicati sulla rivista Current Biology e stanno facendo il giro del mondo.

I cani potrebbero aver sviluppato questa straordinaria capacità di interpretare le espressioni del viso umano grazie alla loro stretta relazione con le persone. Già nel 2013 Ludwig Huber e il suo team di ricercatori del Messerli Research Institute aveva dimostrato che i cani riescono a riconoscere i visi umani anche nelle fotografie, e questa recente scoperta, riguardo alle espressioni dei volti, si va ad aggiungere alle abilità che nemmeno immaginavamo essere così sviluppate, nei nostri amici animali.

Corsin Müller e Ludwig Huber del Messerli Research Institute, insieme ai colleghi del Clever Dog Lab della Vetmeduni Vienna, hanno mostrato a un gruppo di cani le foto di donne felici e arrabbiate su uno schermo touchscreen. I cani di un gruppo erano stati prima addestrati a toccare sullo schermo le immagini del volto felice, mentre l’altro gruppo di cani è stato premiato quando riconosceva i volti arrabbiati. Gli animali sono riusciti a identificare gli occhi e la bocca sorridenti e quelli arrabbiati.

I cani addestrati a scegliere le facce contente portavano a termine il compito molto più velocemente rispetto a quelli che dovevano invece riconoscere i volti arrabbiati, e questo fa capire come questi animali non amino – giustamente – le espressioni di ira.

Stando a quanto rivela questo studio, quindi, quando siamo tristi o siamo contenti, il nostro cane è perfettamente in grado di capirlo, ed è per questo che quando siamo giù di morale il nostro animale ci viene sempre intorno: è il suo modo per consolarci.

Foto tratta dalla rete
Fonte: sciencedaily.com

cane e padroncina

Un cane con la sua padroncina

Condividi su Google Plus

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *