depressione post partum

Depressione Post Partum: I Figli Corrono dei Rischi


Si parla spesso della depressione post partum e delle conseguenze che può avere sulla salute della neo-mamma.
Ma si parla molto meno, invece, degli effetti che la depressione post partum potrebbe esercitare sul bambino, con la crescita.

Una ricerca pubblicata a febbraio sulla rivista Psychoneuroendocrinology dimostra che i figli adulti (intorno ai 20 anni) nati da madri che avevano avuto la depressione post partum, sono esposti a un maggiore rischio di stress rispetto a coloro la cui madre non aveva sofferto di questo disturbo nervoso.

Una equipe di ricercatori guidata da Sarah Halligan dell’Università di Bath, ha condotto lo studio su un campione di madri e figli che per venti anni sono stati seguiti e valutati periodicamente.

Il risultato della ricerca ha messo in evidenza che i figli di queste madri hanno un livello di cortisolo più alto, che porta a maggiore stress fisiologico. Questi livelli di cortisolo più alti, tuttavia, non indicano come queste persone possano reagire allo stress, ovvero se in maniera migliore o peggiore degli altri.

A cosa corrispondono livelli alti di cortisolo? Sono stati spesso associati ad alterazioni della memoria dichiarativa, a tratti depressivi e a disturbo psicologico.

Da questo studio emerge, una volta di più, l’importanza di continuare a studiare (per prevenirla) la depressione post partum, anche considerati gli effetti che potrebbe avere sui bambini. La missione dei ricercatori, in futuro, sarà quella di scoprire i meccanismi neurobiologici che potrebbero condurre a questo disturbo.

depressione post partum

depressione post partum

Foto tratta dalla rete
Fonte: psypost.org

Condividi su Google Plus

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *