Cibi in Scatola

Cibi in Scatola: Quali Evitare per Non Correre Rischi


I cibi in scatola sono pratici, economici e hanno anche un buon sapore: ma perché non dovremmo abusarne e, anzi, limitarne il più possibile il consumo?

Come è facile da immaginare, i cibi in scatola non hanno tutte le vitamine, le proprietà nutrizionali e quindi i benefici degli alimenti freschi, ma non è solo per questo motivo che non dovremmo abusarne: per la loro conservazione, infatti, si ricorre a degli additivi, come glutammato monosodico, dolcificanti artificiali, sciroppo di glucosio derivato dal mais ecc., che potrebbero portare all’obesitá e ad altre problematiche. Inoltre, anche se ci inganniamo di consumare cibi sani, come per esempio delle zuppe confezionate di verdure e ortaggi, in realtà non stiamo assumendo le vitamine e i sali minerali che crediamo.

Ecco quali cibi in scatola faremmo meglio ad evitare.
I piselli e i fagioli in scatola. I barattoli in cui sono conservati i piselli sono spesso rivestiti di Bisfenolo A: si tratta di un composto legato, secondo alcuni studi, al calo del desiderio sessuale e all’infertilità maschile. Il problema dei fagioli in scatola, invece, è l’alto contenuto di sodio. Fateci caso: se non li risciacquate e li consumate con il loro liquido originario sono salatissimi! L’alternativa sana ai fagioli confezionati sono quelli secchi: oltre ad essere decisamente migliori al gusto, sono anche sani. E se vi spaventano i lunghi tempi di cottura, sappiate che con la pentola a pressione sono sufficienti 45 minuti, se si mettono a bagno dalla sera prima!

Come dicevamo prima, le zuppe e i passati di verdura in scatola non hanno le vitamine e i sali minerali di cui necessitiamo. Tra l’altro, per i vegetariani, sappiate che spesso contengono tracce di pollo e manzo!
Anche il tonno in scatola, così amato da grandi e bambini, non andrebbe consumato in grandi quantità. Questo perché i livelli di mercurio sono piuttosto alti. È importante soprattutto evitarne il consumo durante la gravidanza e l’allattamento.

La carne in scatola è un altro dei cibi in scatola che dovremmo mangiare il meno possibile. Già la carne fresca è pericolosa per la salute, ed è spesso associata all’insorgenza di tumori (quella rossa, in particolare): quella in scatola ha anche una grossa quantità di conservanti e additivi che peggiorano la situazione.

Tenetevi lontani dai popcorn nelle buste di plastica da mettere direttamente in microonde: alcune sostanze come l’acido perfluoroctanico (PFOA) potrebbero causare danni gravi come sterilità e tumori.

Foto tratta dalla rete

Cibi in Scatola

Cibi in Scatola

Condividi su Google Plus

1 Commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *