Autismo

Autismo: Un Farmaco Antitumorale Ne Modifica i Sintomi


Un farmaco che era stato sintetizzato per la cura del cancro ai polmoni e per la leucemia potrebbe avere degli effetti positivi sulle persone affette da autismo.

L’autismo, una sindrome che colpisce ogni anno sempre più bambini e che riguarda la sfera sociale, emozionale e comportamentale, potrebbe quindi avere una speranza di cura.

Il dottor Christos Gkogkas e un gruppo di ricercatori dell’Universita’ di Edimburgo e della McGill University, in Canada, hanno elaborato un farmaco antitumorale per la leucemia mieloide acuta e per il tumore ai polmoni e hanno scoperto che lo stesso farmaco è in grado di invertire alcuni dei sintomi comportamentali manifestati nelle persone con sindrome di autismo.
Uno studio che sembra segnare un passo verso una vera “rivoluzione” nel trattamento dei pazienti affetti da questa sindrome, e che è stato pubblicato sulla rivista medica Cell Reports.

Il fattore responsabile di questa “inversione” di comportamento sarebbe la molecola elF4E, che regola la produzione delle proteine MMP-9 – che sono in eccesso nel cervello degli autistici – e che scompone e riordina le sinapsi, ossia le connessioni tra le cellule cerebrali.

Tale sovrapproduzione di MMP-9 a carico della molecola elF4E, dunque, avrebbe la responsabilità, in soggetti con X fragile, dei vari sintomi dell’autismo tra cui difficoltà nell’apprendimento (se non, in taluni casi, di gravi disabilità a livello intellettivo), di difficoltà nelle relazioni sociali e di ritardi nello sviluppo del linguaggio.

Alla base del farmaco di cui parlavamo poc’anzi c’è la cercosporamide, che è stata sperimentata su cavie da laboratorio (topi) affette da X fragile che, dopo l’assunzione, riportavano degli effetti positivi sulla socialità; se ora questo farmaco è un antitumorale, in futuro potrebbe aprire nuove strade al trattamento dei pazienti affetti dalla sindrome di autismo.

Foto tratta dalla rete

Autismo

Autismo

Condividi su Google Plus

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *